La ventiduesima Conferenza Mondiale sul Clima, in programma a  Marrakesh dal 7 al 18 Novembre, inizia sotto una buona stella. Il 4 Novembre entreranno infatti in vigore gli accordi di Parigi sottoscritti dalla comunità internazionale lo scorso cop22_-_1Novembre per contenere l’aumento della temperatura su scala globale al di sotto dei 2 gradi centigradi.  La soglia minima di ratifica per l’entrata in vigore è stata raggiunta grazie all’approvazione del parlamento Europeo lo scorso 4 Ottobre, che ha permesso a sette paesi europei (Austria, Francia, Germania, Malta, Portogallo, Slovacchia e Ungheria) di depositare i propri strumenti di ratifica all’ONU.

L’entrata in vigore arriva solo 8 mesi dopo la sottoscrizione ufficiale: un vero e proprio record se si considera che per il protocollo di Kyoto ci vollero ben 8 anni.

Ancora lontana dall’approvazione purtroppo l’Italia (il Governo ha approvato il disegno di ratifica, ora in mano alle camere), che a meno di miracoli legislativi non riuscirà a ratificare l’accordo prima della COP 22 e perderà quindi l’occasione di presentarsi al tavolo con un ruolo decisionale nel processo di attuazione dell’accordo.

 

Gli accordi di Parigi in vigore a tempo record

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>