L’associazione Economia e sostenibilità (EStà) lanciando l’Università della Sostenibilità invita i massimi esperti mondiali di economia ecologiche insieme a Lavazza, Novamont ed Edizioni Ambiente. Nell’hub della sostenibilità realizzato da Lavazza e Novamont in Cascina Cuccagna a Milano, si sta svolgendo il ciclo di 5 conferenze con i massimi esperti internazionali di economia circolare e trasformazione ecologica. Il formato degli incontri prevede introduzioni musicali e modalità di visual reporting all’insegna del concetto di circolarità.


testa mazzucIl primo appuntamento è  stato mercoledì 20 maggio con Pavan Sukhdev, il banchiere della natura. Il 2 luglio si incontra alle 17.30 Mariana Mazzucato. Professoressa in Economia dell’Innovazione presso l’Università del Sussex  e autrice del testo Lo Stato Innovatore, edito da Laterza. Nel 2014 ha ricevuto il New Statesman SPERI, Premio di Economia Politica per il suo lavoro sulla situazione dell’imprenditoria e dell’innovazione nel settore pubblico. Nel 2013 The New Republic l’ha definita una dei tre più importanti pensatori mondiali sul tema dell’innovazione.

L’appuntamento successivo è con Gianni Silvestrini il 21 luglio; chiusura il 14 ottobre con Robert Costanza.

Sarà l’occasione per conoscere il nuovo progetto dell’Università della Sostenibilità. Un’università innovativa che si propone di promuovere l’alta formazione nel campo della sostenibilità integrata.

Preparati alla conferenza ascoltando questo TedTalk nel quale Mariana parla del ruolo dello Stato nell’innovazione.

Per informazioni info@assesta.it

Per chi si fosse perso l’avvio delle Conferenze consigliamo l’intervento di Andrea Di Stefano che presenta l’approccio innovativo ai percorsi economici circolari.

2° Conferenza Circolare – Mariana Mazzucato 2 luglio 2015

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>